Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

Per Amore di Mio Figlio : Il Mio Angelo Marco
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 TUTTI I POST 
 SPLINDER / PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 LE PAGINE DI SPLINDER 
 AL MIO ANGELO " MARCO " 
 DIO PADRE E AMORE 
 GENERALE 
   
 BENVENUTO A TE 
 LE PAROLE DEGLI ANGELI 
 PAROLE SPARSE COL CUORE 
 NOVELLE E PAROLE DI VITA 
 POESIE 
 PREGHIERE 
 AFORISMI 
 A TU PER TU 
 ARCHIVIO 
 ITINERARI DI VIAGGIO 
 METEO 
 RADIO 
 TRADUTTORE 
 MUSICA 
 RICETTE E...BUON APPETITO 
 LIBRI 
 TELEVIDEO 
 ROSAROSSA 
 MARINA 
 Per Marco & Luisa 
 ALBUM 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 BENVENUTO A TE 
 BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO 
 UTILITA" 
 VIDEO 
 LIBERO/PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 SI FESTEGGIA OGGI....... 
 OGGI IN TV 
 @@@COME ERAVAMO@@@ 
 @@@@@VIGNETTE@@@@ 
 ♥♥♥♥PAPA FRANCESCO♥♥♥♥♥ 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 ______________________________ 
 HOME PAGE I 
  
 
 
  Tools
 
ITINERARI DI VIAGGIO: Museo archeologico di Amman
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 1 on the subject 
From: Piero Gotta  (Original message) Sent: 22/10/2010 17:06

Museo Archeologico di Amman

Statue di Ayn Ghazal. Questo sito archeologico del periodo neolitico si trova alla periferia nord di Amman, sulle sponde del wadi ez-Zerqa. Le statue in argilla risalgono alla metà del 7º millennio a.C.

Testa della Tyche di Amman, trovata negli scavi della Cittadella. Il reperto risale al 2º secolo a.C., quando Rabba degli Ammoniti prese il nome di Filadelfia.

Copia di un frammento del Rotolo di Rame proveniente da Qumran.

Pezzo originale del Rotolo di Rame. Accanto al Rotolo di Rame il Museo di Amman conserva anche i pezzi delloscriptorium, e alcuni frammenti dei manoscritti.

La dea Atargatis, proveniente dal tempio nabateo di Khirbet et-Tannur (1º secolo a.C.). Scavato da N. Glueck resta uno degli esempi più significativi della religione dei nabatei. 

Pittura di Teleilat el-Ghassul, epoca calcolitico, 4º millennio a.C. Nella scena si riconoscono figure umane orientate verso un santuario.

Teste ammonite, tra cui al centro spicca quella del re Yerahazar, cf. l’iscrizione. Sulla testa delle due statue di sinistra si nota il caratteristico copricapo ammonita.

Decorazione a stucco da Qasr Mushatta.

Sarcofago antropoide dalle tombe di Amman (10º secolo a.C.).

Iraq el-Amir

Facciata e ingresso di Qasr al-Abd, il palazzo ellenistico dei tobiadi di Iraq al-Amir. Il palazzo apparteneva a Giuseppe figlio di Tobia, e padre di Ircano. Tobia era amministratore di Birta al tempo di Tolomeo II Filadelfo. Secondo G. Flavio Ircano si asseragliò nella fortezza e si uccise piuttosto che arrendersi ad Antioco IV nel 175 a.C.

Interno del palazzo ellenistico. Le misure dell’edificio sono m 18x36.

Il vestibolo del Qasr al-Abd visto dall’interno. Gli scavi e i restauri di Iraq al-Amir sono stati fatti in tempi diversi da P. Lapp (1963), E. Will, F. Larché, F. Zayadine e F. Villeneuve (1975-1986).

La leonessa con i cuccioli sulla parete ovest del Qasr.

La pantera che decora la fontana sul lato est del Qasr.

Facciata sud del Qasr al-Abd.

La conca di Iraq el-Amir
1: Villaggio arabo di Iraq el-Amir
2: Rovine del palazzo ellenistico detto Qasr el-Abd
3: Grotte dei Tobiadi

Tombe della famiglia dei Tobiadi.

Iscrizione di Tobyah. Un certo Tobia era amministratore della regione di wadi es-Sir con il titolo di peha della provincia di Ammonitide. Era sottomesso a Sanballat, il governatore persiano di Samaria, cf. Neem 2,6.19.

Parete rocciosa nella quale è stata ricavata la necropoli dei tobiadi. Gli studi epigrafici datano le iscrizioni di Iraq al-Amir al 2º secolo a.C.

Panorama su Iraq al-Amir. La regione di Iraq al-Amir, detta Byrta (Papiri di Zenone) e anche Tyros (G. Flavio), è stata visitata da Zenone di Alessandria (259 a.C.). In quell’occasione sono stati redatti e firmati nel palazzo di Tobia alcuni contratti e alcune lettere per il re Tolomeo II.

La valle di wadi es-Sir che è alimentato dalla sorgente perenne. Al di là degli alberi si nota il castello. La regione può essere identificata con Iazer di Num 21,32; 32,1 ecc. Ai tempi del NT era inserita nella Perea.

Cliccare sulle foto per ingrandirle.



First  Previous  Without answer  Next   Last  

 
©2021 - Gabitos - All rights reserved