Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

Per Amore di Mio Figlio : Il Mio Angelo Marco
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 TUTTI I POST 
 SPLINDER / PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 LE PAGINE DI SPLINDER 
 AL MIO ANGELO " MARCO " 
 DIO PADRE E AMORE 
 GENERALE 
   
 BENVENUTO A TE 
 LE PAROLE DEGLI ANGELI 
 PAROLE SPARSE COL CUORE 
 NOVELLE E PAROLE DI VITA 
 POESIE 
 PREGHIERE 
 AFORISMI 
 A TU PER TU 
 ARCHIVIO 
 ITINERARI DI VIAGGIO 
 METEO 
 RADIO 
 TRADUTTORE 
 MUSICA 
 RICETTE E...BUON APPETITO 
 LIBRI 
 TELEVIDEO 
 ROSAROSSA 
 MARINA 
 Per Marco & Luisa 
 ALBUM 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 BENVENUTO A TE 
 BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO 
 UTILITA" 
 VIDEO 
 LIBERO/PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 SI FESTEGGIA OGGI....... 
 OGGI IN TV 
 @@@COME ERAVAMO@@@ 
 @@@@@VIGNETTE@@@@ 
 ♥♥♥♥PAPA FRANCESCO♥♥♥♥♥ 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 ______________________________ 
 HOME PAGE I 
  
 
 
  Tools
 
DIO PADRE E AMORE: La voce di Dio
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 1 on the subject 
From: Prediletta  (Original message) Sent: 17/04/2013 10:45
 
C'era una vecchia torre che sorgeva ai limiti del deserto, su una grotta sempre piena di uccelli che le volavano intorno. In cima era installata un'antica campana che gli abitanti del Sahara chiamavano "voce di Dio" perchè suonava quando qualcuno aveva perduto la via oppure si trovava in difficoltà.
I suoi rintocchi si facevano sentire distintamente da coloro che si erano perduti durante le tempeste di sabbia e quando qualche anima se ne andava per sempre da questa terra.
Ogni volta che la campana suonava mossa dal vento, gli uccelli volavano intorno alla torre, quasi volessero portare lontano i rintocchi in modo che tuti potessero udirli.
La campana detta torre era il conforto degli abitanti del deserto perché in quel suono ritrovavano il coraggio per andare avanti e per non sentirsi soli, quando le disgrazie bussavano alla porta.
Un giorno la torre, che era troppo vecchia, crollò e la campana scomparve nella sabbia.
Cercarono di riportarla in superficie, ma ogni tentativo fu vano perché era sprofondata.
Gli abitanti del deserto piansero e pregarono affinché la "voce di Dio" si facesse ancora sentire. Si recarono per giorni e giorni sul luogo dove sorgeva la torre, ma non videro altro che uccelli roteare alti nel cielo.
Dopo qualche tempo si sparse la voce che solo alcuni carovanieri avevano sentito ancora il suono della campana, altri non si erano accorti di nulla.
Chiesero spiegazioni a un vecchio saggio che rispose: Solo chi sa ascoltare con umiltà la voce del deserto potrà udire anche la voce di Dio.

Romano Battaglia

tratto dal libro: "Sabbia"


First  Previous  Without answer  Next   Last  

 
©2021 - Gabitos - All rights reserved