Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

UN SORRISO PER TUTTI
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Picture Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  List of Participants
  
 ◄ ISCRIZIONE AL GRUPPO 
 ___CHAT___ 
 INDICE BACHECHE 
 ◄ BENVENUTO/A 
 GENERALE 
 " TUTTI I MESSAGGI " 
 ۞۞۞۞۞۞۞۞۞۞۞۞۞ 
  
 ◄◄◄ CHAT 
 ◄ ACCADDE OGGI 
 ◄ OROSCOPO DEL GIORNO 
 ◄ MESSAGGIAMOCI 
 ◄ AIUTO PC 
 ◄ AMORE 
 ◄ AUGURI 
 ◄ CONSIGLI & CURIOSITA´ 
 ◄ ATTUALITA´ 
 ◄ ARTE DI RAIOLUAR 
 ◄ GRAFICA DI ROM* 
 ◄ IL LOTTO DI NANDO 
 ◄ INDIANI D´ AMERICA 
 ◄ RICORDI & FOTO DI GIANPI 
 ◄ UMORISMO 
 ◄ MUSICA ANNI 60 / 70 ♫♪♫ 
 ◄GRUPPI MINORI ANNI 60-70 
  
 ◄ POESIE ISCRITTI 
 ◄ POESIE CLELIA ( Lelina ) 
 ◄ Clelia ♦ RACCONTI ♦ 
 ◄ POESIE & ALTRO NADIA 
 ◄POESIE DI NIKI 
 ◄ POESIE PREDILETTA 
 ◄ POESIE QUATTROMORI 
 ◄ POESIE TONY KOSPAN 
 ◄ ROBYLORD ♥ 
  
 OMAGGIO A KAROL 
 ◄ RICORDANDO EL CID 
 ◄ LEZIONI DI POESIA 
 ◄ SEZIONE SVAGO 
 ◄MATERIALI DA USARE► 
 ◄ CUCINA ITALIANA 
 __________________________ 
 Home Home 
  
 
 
  Tools
 
◄ Clelia ♦ RACCONTI ♦: RINCONTRARSI
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 2 on the subject 
From: Nando1  (Original message) Sent: 17/06/2016 04:21
Scartabellando fra le sue carte ho trovato questo racconto:

*****************

Rincontrarsi

- Buongiorno, signora maestra, sei arrivata finalmente quassù, ti

aspettavo...

- Buongiorno, bel bimbo biondo, che piacere rivederti dopo tanti anni, ma

sei sempre uguale, non sei cambiato affatto?

- Quassù non ci si trasforma, si resta sempre così come si arriva...

Ti aspettavo da anni, cara maestra, sapevo che un dì saresti arrivata...

e sei sempre come ti ricordo. Dammi la mano che ti accompagno a

osservar le luci che quassù brillano, chi più e chi meno secondo cosa hanno

fatto sulla Terra...

- Grazie, dolce fanciullo,è bello essere or guidata da te, mentre prima ti

guidavo io.. ricordi?

-Si, edè emozionante...

- Ricordi quando non imparavi a leggere, però per amor mio imparasti e fu

così grande l'amor che ci mettesti per farti dire bravo...

- Era una grande gioia sentirmi dire bravo e vedere il tuo sorriso che

esprimeva soddisfazione a sentire la mia voce leggere...

E poi la tua mano mi accarezzava i capelli, mi dava una immensa felicità...

l'avverto ancora...

- Si, si, ricordo... ti piaceva quando ti accarezzavo la testolina bionda e i tuoi

capelli alzati dal gel

- E mi dicevi bel praticello mio... era una tenerezza la tua voce

- E tu bricconcello, che andavi a bagnarti i capelli affinché io ti facessi lode

del tuo praticello...

-Ti preoccupavi, lo so, che prendessi il raffreddore...

- E' vero, per me eri come un figlio...

- Andiamo ora ci sono tanti che t'aspettano...

Così il fanciullo prende per mano colei che tanto l'aveva guidato e insieme

s'incamminano verso il mondo della luce eterna...

Clelia Maria Parente

 

Mia nota

Clelia nella sua breve ma intensa vita è stata sempre una futurista e lo dimostra anche in questo racconto, che ho trovato nelle sue carte. Come ben sappiamo, Clelia mi ha lasciato, ci ha lasciati il 27 Maggio 2016

Nando

Roma 16 Giugno 2016



First  Previous  2 to 2 of 2  Next   Last  
Reply  Message 2 of 2 on the subject 
From: MOTHERSIXTEN Sent: 17/06/2016 04:58
E' bello ed emozionante rileggere i pensieri che hanno formulato i racconti  e gli scritti di Clelia.....che spero continuerai e ritrovare e a proporceli. Non penso sia un'invadere il suo passato, ma tenerla presente in questo posto che lei amava tanto.
Grazie Nando...un abbraccio e un pensiero alla cara Clelia.   
Annamaria

Anuncios:

 
©2019 - Gabitos - All rights reserved