Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

Per Amore di Mio Figlio : Il Mio Angelo Marco
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 TUTTI I POST 
 SPLINDER / PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 LE PAGINE DI SPLINDER 
 AL MIO ANGELO " MARCO " 
 DIO PADRE E AMORE 
 GENERALE 
   
 BENVENUTO A TE 
 LE PAROLE DEGLI ANGELI 
 PAROLE SPARSE COL CUORE 
 NOVELLE E PAROLE DI VITA 
 POESIE 
 PREGHIERE 
 AFORISMI 
 A TU PER TU 
 ARCHIVIO 
 ITINERARI DI VIAGGIO 
 METEO 
 RADIO 
 TRADUTTORE 
 MUSICA 
 RICETTE E...BUON APPETITO 
 LIBRI 
 TELEVIDEO 
 ROSAROSSA 
 MARINA 
 Per Marco & Luisa 
 ALBUM 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 BENVENUTO A TE 
 BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO 
 UTILITA" 
 VIDEO 
 LIBERO/PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 SI FESTEGGIA OGGI....... 
 OGGI IN TV 
 @@@COME ERAVAMO@@@ 
 @@@@@VIGNETTE@@@@ 
 ♥♥♥♥PAPA FRANCESCO♥♥♥♥♥ 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 ______________________________ 
 HOME PAGE I 
  
 
 
  Tools
 
LA VITA OLTRE LA VITA: LA MIA ESPERIENZA
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 7 on the subject 
From: mammaluisella  (Original message) Sent: 24/11/2009 17:58

Mi chiamo Luisa, ho 57 anni e sono la mamma di Marco e Chiara.

Cresciuta in una famiglia cattolica , mi è stato inculcato sin da piccola che Dio è Amore e Misericordia        infinita. 

Mi reputavo  fortunata perchè avevo l'amore incondizionato dei miei genitori che abitavano vicino a me, un marito che amavo e due figli adorabili, nati a distanza di 9 anni l'uno dall'altra.

 Ma ecco che , nel giro di pochi anni,vengono a mancare prima  i miei genitori e poi mio figlio,che un tumore al cervello si porta via in soli 10 giorni.

A quel punto la mia vita è distrutta, mi sento tradita da questo Dio che immeritatamente mi aveva punita.

Al ritorno dal quel piccolo cimitero, dove avevo lasciato Marco, restando sola con mio marito e mia figlia, realizzo che la perdita è definitiva e irreversibile. Comincia così la fase dell'attesa, ma attesa di che ? attesa del miracolo .

Può sembrare assurdo, ma io aspettavo che Dio, avesse pietà di me, o quantomeno delle lacrime di una bambina di 10 anni e ci restituisse il nostro Marco.

Non riuscivo ad accettare la perdita di un ragazzo di 19 anni con tanti progetti e tanta gioia di vivere.

Giravo per la casa chiamando il Signore, pregandolo di avere pietà di noi e restituirci Marco.

E inutile dilungarmi su quello che si prova in questi casi, io credo che non ci sia dolore più grande della perdita di un figlio; quello che ci differenzia è solo il modo di vivere questo dolore.                  

Ci sono genitori che si chiudono in se stessi, o che si inaridiscono, io fortunatamente mi resi subito conto che da sola non potevo farcela e poi sentivo nella mia testa la voce di Marco che ripeteva continuamente       " mamma prega Gesù e chiedigli la pace " 

Contemporaneamente mia figlia , che allora aveva solo 10 anni, comincia a percepire la presenza del fratello che la guida e la rassicura come era solito fare.

A quel punto, preoccupata mi confido col nostro Padre spirituale, un Salesiano che conosceva i miei figli  e noi da tantissimi anni.

Il Padre mi rassicura, dicendomi che i nostri cari continuano a vivere accanto a noi, seppur in una dimensione diversa, continuano ad amarci e a parlarci, basta solo saperli ascoltare; chiaramente  per i bambini, ancora puri e spontanei, è più facile percepirli, basta solo instaurare un richiamo d'amore.               

Mi consiglia anzi la lettura di un libro " E' ancora con te " , che mi avrebbe sicuramente portato conforto, cosa che ho subito fatto e consiglio a tutti coloro i quali hanno vissuto questo dolore devastante.









First  Previous  2 to 7 of 7  Next   Last  
Reply  Message 2 of 7 on the subject 
From: Prediletta Sent: 25/11/2009 12:07
Cara Luisa,
io non ho avuto un'esperienza di questo genere, non sono mamma perchè figli non ne sono venuti. Però come rimanere insensibili di fronte a quanto hai scritto?
Anche se non ho avuto la perdita di un figlio, desidero comunque acquistare il libro che ci hai consigliato.
Ti ringrazio infinitamente per questa tua testimonianza... Sono sempre dell'idea che ascoltare, in questo caso leggere, aiuta molto e tu mi stai insegnando tanto.
Grazie di cuore,
Elena

Reply  Message 3 of 7 on the subject 
From: marinaeisuoiangeli Sent: 25/11/2009 13:06
 
è difficile accettare la scomparsa di un proprio caro,
ma loro possono vederci e sentirci statene certi...
 
un genitore non dovrebbe sopravvivere ad un figlio
ma... una Donna ci ha insegnato ad abracciare tutto il mondo
tra le Sue braccia...
a diventare...
la dolce Mamma... di tutti.
 
Marina
 
 
 
 
 

Reply  Message 4 of 7 on the subject 
From: giulipippi Sent: 08/06/2013 12:14
 Gesù Cristo ci ha fatto sapere che la comunione con i morti dobbiamo cercarla solo in Lui: "Padre, voglio che quanti mi hai dato, siano con me, dove sono io..." (Gv 17,24).
I nostri morti, quelli che sono in paradiso, non hanno altro da dirci che quello che ci dice Gesù, perché a Lui sono perfettamente conformati.
Allora non c'è migliore comunione e comunicazione con i defunti che quella che si attua partecipando alla S. Messa e nella S. Comunione.
A Messa essi ci dicono quello che ci vuole dire il Signore. 
Nell'offertorio possiamo unire le loro fatiche e le loro opere buone compiute nella vita terrena a quelle di Cristo e offrirle in comunione con loro per la vita e la redenzione del mondo.
Durante la consacrazione offriamo il sacrificio di Gesù, la sua passione e la sua morte, per la loro purificazione, se ne avessero bisogno.
E se fossero già in paradiso, offrendo per loro il sacrificio di Gesù, ci disponiamo a ricevere il loro soccorso e a fruire della loro intercessione 
Ugualmente nella Santa Comunione, possiamo donare loro quanto Gesù Cristo ci vuole comunicare per i loro attuali bisogni. E, di nuovo, se non ne avessero bisogno, rendiamo efficace la loro intercessione in nostro favore (CCC 958).

Non facciamoci illusioni accentueremmo di più il dolore, solo in Lui null'altro che in Lui; Gesù Cristo Signore e salvatore.

Reply  Message 5 of 7 on the subject 
From: Psyke Sent: 08/06/2013 15:25
Luisella... dai retta al Padre Salesiano, che evidentemente di Misericordia se ne intende... e sii certa che il tuo Marco non ti lascerà mai e vi ritroverete quando sarà il momento...
 

 
 
Enrico, in quanto a te... a questo punto non posso che pensare che sei una persona cattiva
e che tutto sei tranne che Cristiano. E adesso scomunicami pure!!! Aspetto la sentenza, e dato
che ti ergi a Giudice Supremo dei cuori e delle anime, altro non posso pensare che tu sia il Cristo
in persona! Ma persino se tu dicessi di esserlo non potrei mai crederti, perchè so BENISSIMO
che Lui non parlerebbe a Luisella come stai facendo tu. 
 
Aspetto le tue scuse a nome di Luisella. E che Dio abbia pietà di te.
 

Reply  Message 6 of 7 on the subject 
From: mammaluisella Sent: 08/06/2013 17:58
 
cara Cristina,
io ormai mi sono veramente rotta le scatole con questo tizio e l'ho buttato fuori dal gruppo- Da giorni non gli raccomandavo altro che di astenersi da giudizi gratuiti e provocazioni nei confronti di Marina, altrimento avrei preso provvedimenti, ma lui no......lui non sa fare altro che provocare chiunque ed ogni scusa è buona. Ha smesso di attaccare Marina solo da poche ore e comincia a splulciare i vecchi messaggi per trovare lo spunto e provocare me. senza chiedersi se il fatto di trovarsi a  casa altrui gli dia l'autorevolezza per sindacare. Non conosce limiti, anzi ci prova gusto a tormentare la gente. Ma quando si è permesso più volte in pochi minuti di sindacare il rapporto con mio figlio non ci ho visto più e senza dargli tempo per le spiegazioni l'ho espulso.
 Vedi Cristina io per anni mi sono lasciata guidare perche temevo di sbagliare e di combinare guai seri, oggi grazie a persone che conoscono veramente il senso della carità cristiana sono riuscita a trovare la serenità e con mio figlio ho un rapporto solo spirituale, ma guai a chi gratuitamente prova a giudicarmi, specie se non conosce questo tipo di dolore; io non disturbo nessuno, non chiedo niente a nessuno e cerco di essere sempre tollerante con tutti, ma non permetto a nessuno di darmi consigli e/insegnamenti non richiesti.
Scusami per questo sfogo, ma non ne posso più.
 
P.S.
 
attenta perchè ora la vittima da torturare sarai tu
 
 

Reply  Message 7 of 7 on the subject 
From: Psyke Sent: 09/06/2013 10:36
Luisella... hai fatto bene. Diffido sempre di chi si nasconde dietro la propria Fede per
attaccare gli altri, senza peraltro dimostrare di voler costruire nulla a parte il muro
che lo separa da una reale condivisione del proprio sentire ...
 
Non ti preoccupare per me... di "torturatori" ne ho avuti parecchi ed ancora non ho
finito, purtroppo ... 
 
Buona Domenica 


First  Previous  2 a 7 de 7  Next   Last  
Previous subject  Next subject
 
©2021 - Gabitos - All rights reserved