Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

Per Amore di Mio Figlio : Il Mio Angelo Marco
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 TUTTI I POST 
 SPLINDER / PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 LE PAGINE DI SPLINDER 
 AL MIO ANGELO " MARCO " 
 DIO PADRE E AMORE 
 GENERALE 
   
 BENVENUTO A TE 
 LE PAROLE DEGLI ANGELI 
 PAROLE SPARSE COL CUORE 
 NOVELLE E PAROLE DI VITA 
 POESIE 
 PREGHIERE 
 AFORISMI 
 A TU PER TU 
 ARCHIVIO 
 ITINERARI DI VIAGGIO 
 METEO 
 RADIO 
 TRADUTTORE 
 MUSICA 
 RICETTE E...BUON APPETITO 
 LIBRI 
 TELEVIDEO 
 ROSAROSSA 
 MARINA 
 Per Marco & Luisa 
 ALBUM 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 BENVENUTO A TE 
 BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO 
 UTILITA" 
 VIDEO 
 LIBERO/PER AMORE DI MIO FIGLIO 
 SI FESTEGGIA OGGI....... 
 OGGI IN TV 
 @@@COME ERAVAMO@@@ 
 @@@@@VIGNETTE@@@@ 
 ♥♥♥♥PAPA FRANCESCO♥♥♥♥♥ 
 LA VITA OLTRE LA VITA 
 ______________________________ 
 HOME PAGE I 
  
 
 
  Tools
 
PAROLE SPARSE COL CUORE: ★ BUONANOTTE con riflessione ★
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 1 on the subject 
From: lucy46  (Original message) Sent: 04/02/2014 19:47
Foto: ★ ★ ★ BUONANOTTE con una riflessione ★ ★ ★  La vita è come un viaggio in treno... spesso si sale e si scende,  ci sono incidenti,  a qualche fermata ci sono delle sorprese piacevoli,  e a qualcun’altra profonda tristezza. Quando nasciamo e saliamo sul treno,  incontriamo persone,  in cui crediamo,  che ci accompagneranno durante tutto il nostro viaggio:  i nostri genitori. Purtroppo,  loro spesso scenderanno per primi in una stazione  e noi dobbiamo continuare il viaggio  senza il loro amore e senza compagnia. Comunque salgono altre persone sul treno,  che per noi saranno molto importanti.  Sono i nostri fratelli e sorelle,  i nostri amici e tutte le persone meravigliose  che amiamo. Qualcuna di queste persone che sale,  considera il viaggio come una piccola passeggiata.  Altri trovano solo tristezza nel loro viaggio. E poi ci sono altri ancora  sul treno sempre presenti  e sempre pronti ad aiutare coloro  che ne hanno bisogno. Qualcuno lascia,  quando scende,  una nostalgia perenne... Qualcun altro sale e ridiscende subito,  e riusciamo a mala pena a notarlo... Ci sorprende che qualcuno dei passeggeri,  a cui vogliamo più bene, si vada a sedere in un altro vagone e che in questo frangente  ci faccia fare il viaggio da soli. Naturalmente non ci lasciamo frenare da nessuno,  e ci prendiamo la briga di cercarli  e di spingerci alla loro ricerca nel loro vagone. Purtroppo qualche volta non possiamo accomodarci  al loro fianco,  perché il posto vicino a loro è già occupato. Non fà niente,  così è il viaggio:  pieno di sfide,  sogni, fantasie,  speranze e addii... ma senza ritorno. Cerchiamo di fare il viaggio  nel miglior modo possibile. Cerchiamo di andare d’accordo  con i nostri vicini di viaggio  e cerchiamo il meglio in ognuno di loro... Ricordiamoci che in ogni fase del tragitto  qualcuno dei nostri compagni di viaggio  potrebbe vacillare e probabilmente  avrà bisogno di tutta la nostra comprensione. Anche noi potremmo vacillare  e saremo felici di incontrare  qualcuno che ci sostenga. Il grande mistero del viaggio...  è che non sappiamo quando  scenderemo definitivamente,  né tantomeno quando i nostri compagni di viaggio  lo faranno:  non possiamo saperlo neppure  di colui che sta seduto proprio vicino a noi. Io penso che mi dispiacerà tanto  quando dovrò scendere per sempre dal treno...  La separazione da tutti gli amici  che ho incontrato durante il viaggio,  sarà dolorosa;  lasciare i miei cari da soli,  sarà molto triste. Ma ho la speranza che prima o poi  arrivi la stazione centrale  e ho l’impressione di vederli arrivare  tutti con un bagaglio,  che quando erano saliti sul treno  ancora non avevano. Ciò che mi renderà felice,  è il pensiero,  di aver contribuito ad aumentare  e ad arricchire il loro bagaglio,  impreziosendolo. Mettiamocela tutta per lasciare,  quando scenderemo, un posto vuoto,  che contenga la nostalgia  ed il ricordo di uno che parlava  sempre con i suoi vicini,  e che lascia il profumo di una presenza  che sa di divino,  in coloro che proseguono il viaggio. Comunque vada il viaggio,  Qualcuno non ci abbandonerà mai:  Dio, che ci segue e ci accompagna fedele  come il binario sul quale poggiamo  la nostra vita. A coloro, che fanno parte del mio treno,  auguro BUON VIAGGIO! web
La vita è come un viaggio in treno...
spesso si sale e si scende,
ci sono incidenti,
a qualche fermata ci sono delle sorprese piacevoli,
e a qualcun’altra profonda tristezza.
Quando nasciamo e saliamo sul treno,
incontriamo persone,
in cui crediamo,
che ci accompagneranno durante tutto il nostro viaggio:
i nostri genitori.
Purtroppo,
loro spesso scenderanno per primi in una stazione
e noi dobbiamo continuare il viaggio
senza il loro amore e senza compagnia.
Comunque salgono altre persone sul treno,
che per noi saranno molto importanti.
Sono i nostri fratelli e sorelle,
i nostri amici e tutte le persone meravigliose
che amiamo.
Qualcuna di queste persone che sale,
considera il viaggio come una piccola passeggiata.
Altri trovano solo tristezza nel loro viaggio.
E poi ci sono altri ancora
sul treno sempre presenti
e sempre pronti ad aiutare coloro
che ne hanno bisogno.
Qualcuno lascia,
quando scende,
una nostalgia perenne...
Qualcun altro sale e ridiscende subito,
e riusciamo a mala pena a notarlo...
Ci sorprende che qualcuno dei passeggeri,
a cui vogliamo più bene, si vada a sedere in un altro vagone e che in questo frangente
ci faccia fare il viaggio da soli.
Naturalmente non ci lasciamo frenare da nessuno,
e ci prendiamo la briga di cercarli
e di spingerci alla loro ricerca nel loro vagone.
Purtroppo qualche volta non possiamo accomodarci
al loro fianco,
perché il posto vicino a loro è già occupato.
Non fà niente,
così è il viaggio:
pieno di sfide,
sogni, fantasie,
speranze e addii...
ma senza ritorno.
Cerchiamo di fare il viaggio
nel miglior modo possibile.
Cerchiamo di andare d’accordo
con i nostri vicini di viaggio
e cerchiamo il meglio in ognuno di loro...
Ricordiamoci che in ogni fase del tragitto
qualcuno dei nostri compagni di viaggio
potrebbe vacillare e probabilmente
avrà bisogno di tutta la nostra comprensione.
Anche noi potremmo vacillare
e saremo felici di incontrare
qualcuno che ci sostenga.
Il grande mistero del viaggio...
è che non sappiamo quando
scenderemo definitivamente,
né tantomeno quando i nostri compagni di viaggio
lo faranno:
non possiamo saperlo neppure
di colui che sta seduto proprio vicino a noi.
Io penso che mi dispiacerà tanto
quando dovrò scendere per sempre dal treno...
La separazione da tutti gli amici
che ho incontrato durante il viaggio,
sarà dolorosa;
lasciare i miei cari da soli,
sarà molto triste.
Ma ho la speranza che prima o poi
arrivi la stazione centrale
e ho l’impressione di vederli arrivare
tutti con un bagaglio,
che quando erano saliti sul treno
ancora non avevano.
Ciò che mi renderà felice,
è il pensiero,
di aver contribuito ad aumentare
e ad arricchire il loro bagaglio,
impreziosendolo.
Mettiamocela tutta per lasciare,
quando scenderemo, un posto vuoto,
che contenga la nostalgia
ed il ricordo di uno che parlava
sempre con i suoi vicini,
e che lascia il profumo di una presenza
che sa di divino,
in coloro che proseguono il viaggio.
Comunque vada il viaggio,
Qualcuno non ci abbandonerà mai:
Dio, che ci segue e ci accompagna fedele
come il binario sul quale poggiamo
la nostra vita.
A coloro, che fanno parte del mio treno,
auguro BUON VIAGGIO!
web


First  Previous  Without answer  Next   Last  

 
©2021 - Gabitos - All rights reserved