Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

PHALLABEN
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 Bi-scussioni, tri-scussioni ecc. 
 BIBLIOGRAFIA 
 
 
  Tools
 
General: Studioso di esegesi biblica
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 8 on the subject 
From: Merendina  (Original message) Sent: 26/06/2012 14:13

"Risposte Cristiane", un blog spiega il sesso citando la Bibbia

Un blog, tenuto da un presunto (e assai improbabile) "studioso di esegesi biblica", analizza i tabù del sesso secondo le Sacre Scritture, con tanto di citazioni precise e puntuali dei Salmi o del Vangelo. Si parla di sesso anale, di transessuali, di pornografia. Sul web è diventato virale: decine di migliaia di condivisioni in poche ore.

Il sesso anale? "Fa arrivare casti al matrimonio". I rapporti a tre? "Sono un toccasana". Il porno? "Va bene, purché fatto con etica cristiana". Si chiama "Risposte Cristiane" ed è il blog che sta facendo letteralmente impazzire il web, a forza di migliaia di condivisioni su Facebook. Nato nel 2011 - ma balzato agli onori della cronaca solo nelle ultime ore, grazie ad un post sullo sperma - "Risposte Cristiane" è un vademecum sull'interpretazione della Bibbia in materia di regole sessuali.

L'autore è tale Moreno, che nella testata si definisce "uno studioso esperto di esegesi biblica", ma nel profilo blogger rivela la sua professione: sviluppatore software residente a Milano. Del resto, anche la sua ortodossia, rispetto alla dottrina cristiana, è quella che è.... Il blog propone "Tutte le risposte ai quesiti più complessi e delicati sulla corretta applicazione dei precetti della Religione Cristiana", con tanto di citazioni bibliche numerate e di finte "lettere" degli utenti. Il contatore delle pagine viste è schizzato vertiginosamente in alto: in questo momento segna più di 115mila visualizzazioni.

"Risposte Cristiane" affronta tutti i temi tabù per la Chiesa Cattolica, tra cui il sesso orale, la masturbazione, l'adulterio, la ninfomania. La struttura dei post è sempre la stessa: c'è una lettera in cui il "lettore" pone la domanda e, di seguito, la risposta di Moreno, corredata da citazioni precise e puntuali delle Sacre Scritture. Ecco che la Bibbia offre giustificazioni per ogni evenienza: i rapporti omosessuali (1Sa 18,1-4), l'ingoio dello sperma (Can 5,1), la "penetrazione con la mano" (Sal 145,16).

Secondo il blog anche le relazioni a tre sono permesse dalla Bibbia, ma con un distinguo: «Lo scopo della relazione deve essere quello di fortificare il legame esistente tra marito e moglie, e permettere a tutt'e tre di celebrare insieme l'amore verso Dio». Parola di... Moreno.

Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/risposte-cristiane-blog#ixzz1yuONr7DO



First  Previous  2 to 8 of 8  Next   Last  
Reply  Message 2 of 8 on the subject 
From: sinistro Sent: 26/06/2012 16:01

Ma ogni tanto ne esce una nuova...sulla bibbia...ormai si puo' trovare di tutto, dagli UFO, templari, ecc ecc. ognuno trova il modo  di leggervi quello che interessa dar ad intendere agli altri fessacchiotti  che  lo leggono.


Reply  Message 3 of 8 on the subject 
From: Claretta Sent: 26/06/2012 16:11


Reply  Message 4 of 8 on the subject 
From: Claretta Sent: 26/06/2012 16:32

RITAGLI

La principale novità del Nuovo Testamento rispetto al Vecchio, sta nella sua richiesta agli uomini di dominare i propri sensi, il sesso specialmente. “Aprite il Vecchio Testamento e non ci trovate l’elogio o la raccomandazione della verginità e della castità. È pieno di storie di amori, di concupiscenze, di figliolanze. I patriarchi sono tutti sposati a parecchie mogli e quando queste non bastano hanno delle concubine: tutto va bene, pur di esercitare il sesso”. Ecco dunque quel sentore di “puzzo di caprone” che dicevamo. “Il vangelo è invece l’opposto. Quando mai Gesù ha raccomandato di fare molti figli? Quando mai ha vantato l’amore sessuale e il suo sfogo libero? In san Paolo si trova il fondamento della dottrina cattolica sul matrimonio. Chi se ne ricorda? Se non vuoi bruciare, sposati. Ossia, se proprio non ne puoi fare a meno e finiresti col peccare, prenditi una moglie. Il matrimonio è considerato, evidentemente, come uno stato secondario rispetto all’ideale cristiano, che è quello della verginità e della castità. Ossia, del dominio dei sensi”. Allora Prezzolini dice: “Il povero Paolo VI, nella Humanae vitae, non ha fatto altro che ricordare l’astinenza dei sensi, con altri termini dai miei che non sono un papa, che non sono nemmeno un credente. Ma, qualche volta, mi sento uno storico e un logico”.

Messori ne trae le conclusioni: l’epicentro dell’enciclica più contestata della storia “non sarebbe il problema del come esercitare la libido coniugale” se con o senza metodi contraccettivi (onde le accuse ideologiche al papa di irresponsabilità per il rischio di sovrappopolazione). Nocciolo dell’ammonimento è “il richiamo alla radicalità cristiana, all’impegno ascetico della rinuncia (quando necessario) ad esercitare il sesso, pur se legittimo”. E continua: “Stando a Prezzolini, il coraggio del papa non sarebbe consistito nel dire no a pillole, preservativi, spirali; ma nel ricordare le esigenze terribili (praticabili cioè solo con l’aiuto misterioso della Grazia) richieste a chi voglia dirsi cristiano. Dunque, i critici del papa all’interno della Chiesa non parlerebbero a nome di un cristianesimo più umano ma di un cristianesimo che avrebbe perso di vista la sua prospettiva di scandalo e follia per la ragione del mondo”.

 

 

 

di Antonio Margheriti Mastino


Reply  Message 5 of 8 on the subject 
From: Claretta Sent: 26/06/2012 16:41

PARAGRAFI

Il nocciolo è l’escatologia non la morale. Non sappiamo che farcene del Gesù maestro di vita sociale. Se Cristo non fosse risorto, la morale sarebbe una grandissima cazzata. Nel Vecchio Testamento “tutto è sesso”. Potenza terrificante del sesso: da Sodoma al Basso Impero a oggi. L’illusione di credere che si possano esercitare pubbliche virtù mantenendo vizi privati. “Se non vuoi bruciare, sposati”: per non fare del mondo un bordello. E l’ateo Prezzolini difese la Chiesa, Paolo VI e la Humanae Vitae (dall’attacco clericale). Il Nuovo Testamento pone fine alla sessuomania del Vecchio. La follia del cristianesimo è qui: la rinuncia al sesso. Se mi provassero che Cristo non è mai risorto, mi darei alle orge… La “legge naturale” non serve a niente; è più utile la “teologia del tortellino”. Capire, infine, che la morale altro non è che il Vangelo. Stultitia crucis: “l’idiozia” della fede cristiana.

http://www.papalepapale.com/develop/cose-papalepapale-com/



Reply  Message 6 of 8 on the subject 
From: Merendina Sent: 27/06/2012 06:51

MONSIGNOR BERTOLDO: LE DONNE INDUCONO IN TENTAZIONE I LORO STUPRATORI E FANNO PIÙ VITTIME DEI PRETI PEDOFILI

 

Mons Bertoldo, FolignoSe una donna cammina in modo sensuale o provocatorio, qualche responsabilità nell’evento ce l’ha perché anche indurre in tentazione é peccato. Dunque una donna che camminando in modo procace suscita reazioni eccessive o violente, pecca in tentazione.
Sono parole di Monsignor Arduino Bertoldo, vescovo di Foligno. Per chi non lo conoscesse, ecco un paio di illuminanti esternazioni: l’ aborto crea più vittime dei pochi preti pedofili; Berlusconi ha fatto una ragazzata, a proposito del Rubygate.
Quindi, secondo quest’uomo talmente timorato di Dio che ha deciso di dedicargli la sua vita, se una donna, di qualsiasi età, viene picchiata, violentata, stuprata, se l’è andata a cercare.
Probabilmente, secondo l’esimio vescovo, noi donne dovremmo indossare il burka.
Così facendo, però, passeremmo alla concorrenza. Che ne pensa, in merito? In ogni modo, non risolveremo la questione: si può ancheggiare anche coperte dalla testa ai piedi. Sfido anche la fanciulla più sgraziata a camminare rigida con un soldatino. E’ la conformazione fisica che ci porta ad avere questo tipo di andatura, da peccatrici. Ma il nostro corpo, esimio monsignore, è un dono di Dio, secondo il credo cattolico. Quindi? Dobbiamo sporgere reclamo al Padre Eterno?
Ieri, una studentessa era seduta in metropolitana, a Roma. Un uomo davanti a lei comincia a guardarla insistentemente, mentre si tocca i genitali. Dopo qualche fermata, la ragazza scende e lo sconosciuto la segue. Gli altri passeggeri, come accade spesso, badano agli affari propri, sbirciando incuriositi. Non penso che ancheggiasse peccaminosamente, da seduta. E nemmeno mentre scappava. Sempre per rimanere nei casti parametri di monsignor Arduino.
Finalmente interviene il capostazione in difesa della ragazza. Lei, allora, prende coraggio e minaccia di denuncia il suo persecutore. Lui la insulta e la spintona. Dodici minuti dopo arrivano gli addetti della sicurezza e trattengono l’uomo, che non smette di inveire e di mettere le mani addosso alla ragazza che, intanto, chiama, invano, il 112. Al sesto tentativo i carabinieri le rispondono che non sanno dov’è la fermata Subaugusta, quindi non possono intervenire. Sono, invece, molto interessati a sapere come riesca a contattarli, via cellulare, sottoterra.
Finalmente, una pattuglia della polizia che passava sulla banchina per controllino di routine, dopo il racconto della studentessa, accompagna l’uomo in Questura. Dagli accertamenti è emerso che il fermato aveva già tentato, giorni addietro, di violentare una bambina.
Ora, chiedo a monsignor Berotldo: anche la bambina induceva in tentazione? Anche lei si muoveva procace?
Come la mettiamo, invece, con la storia di don Pezzini? Condannato a 10 anni per aver abusato di un ragazzino del Bangladesh, tra il 2006 e il 2009.
Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il prete avvicinò il ragazzino, allora 13enne, in un parco. Il bambino, perché a 13 anni sei solo un bambino, viveva in condizioni economiche molto difficili e don Pezzini si offrì di aiutarlo. Dopo di che l’ha convinto ad avere ripetuti rapporti sessuali con lui.
Il 21 dicembre 2010 è arrivata la condanna e adesso, poco più di due mesi dopo, don Pezzini, 73 anni, ha ottenuto gli arresti domiciliari.
Mi rivolgo ancora a monsignor Bertoldo: anche il ragazzino si è posto in modo procace? Secondo le parole del vescovo, don Domenico Pezzini è uno dei pochi preti pedofili, che vanno certamente puniti, anche se fanno meno vittime, neanche a dirlo, delle donne che abortiscono: sarà per questo che verrà trasferito in un monastero, dove, mi risulta, la clausura è una specie di regola di vita. Mi domando dove stia la punizione.

Reply  Message 7 of 8 on the subject 
From: Peterpan® Sent: 27/06/2012 06:53
...Be', questa è l'opinione di Bertoldo. Ma Bertoldino e Cacasenno cosa pensano in proposito?

Reply  Message 8 of 8 on the subject 
From: Bambos Sent: 16/11/2017 09:09
A proposito di libido, posso aggiungere un fatto provato che sarà il migliore comprare cialis 20 mg online in Italia.


First  Previous  2 a 8 de 8  Next   Last  
Previous subject  Next subject
 
©2021 - Gabitos - All rights reserved