Home  |  Contact  

Email:

Password:

Sign Up Now!

Forgot your password?

PSICHE E SOGNO
 
What’s New
  Join Now
  Message Board 
  Image Gallery 
 Files and Documents 
 Polls and Test 
  Member List
 FELICE PASQUA... 
 PRESENTIAMOCI 
 RICORRENZE 
 BUON NATALE DA PSICHE E SOGNO 
 BUON ANNO A TUTTI 
 R E G O L A M E N T O 
 A . U . G . U . R . I . 
 TUTTI I POST 
 GENERALE - LA NOSTRA PIAZZETTA - 
 ****************************** 
 AMORE... TUTTO 
 ANIMALI... AMICI... 
 A R C H E O L O G I A 
 A.R.T.E. 
 ARTE E CLASSICA 
 ASTROLOGIE VARIE 
 BUONUMORE 
 CANZONI... POESIE... 
 CINEMA - TEATRO 
 FESTE TRADIZIONALI 
 F.O.R.U.M. 
 FOTOGRAFIA ARTE 
 G.I.O.C.H.I. 
 IMMAGINI... MAGIA 
 GRAFICI NOI 
 MISTERI 
 MITI... NOSTRI... 
 MONDO DONNA 
 MONDO POETICO DI BUTTERFY 
 MONDO POETICO DI HAIKU 
 MUSICA CLASSICA 
 MUSICA LEGGERA 
 MUSICHE DUN TEMPO 
 MUSICA E NON SOLO 
 PAESI STORIA E FASCINO 
 PELLEROSSA ED ALTRE CULTURE 
 PENSIERI SORRIDENTI... 
 POESIA MONDO 
 POESIE SUBLIMI E DI SOGNO 
 POESIE A TEMA 
 POESIE NOSTRE 
 POETI GRANDI 
 POETI MINORI 
 POETI E... SCRITTORI... NOI 
 RACCONTI FAVOLE LEGGENDE 
 RACCONTI NOSTRI 
 R I C O R D I 
 RIFLESSIONI 
 SALUTE E BENESSERE 
 SCIENZE E CURIOSITA 
 SEMINI DI MARINA 
 S.T.O.R.I.A. 
 TEST PER TUTTI 
 TESTI SUBLIMI 
 UTILITY WEB E NON SOLO 
 VIAGGI E TURISMO 
 VIDEO E PPS VARI 
 COME FARE PER... 
 SFONDI E SEPARAT. PRONTI 
 ARCHIVIO MULTIPLY 
 
 
  Tools
 
MONDO POETICO DI HAIKU: AUTUNNO
Choose another message board
Previous subject  Next subject
Reply  Message 1 of 11 on the subject 
From: haiku04  (Original message) Sent: 13/09/2012 13:12

 

 

 

 

 

 

                                                                                                        

 

 
 
 

 

Settembre
 
 
Triste il giardino: fresca
scende ai fiori la pioggia.
Silenziosa trema
l'estate, declinando alla sua fine.
Gocciano foglie d'oro
giù dalla grande acacia.
Ride attonita e smorta
l'estate dentro il suo morente sogno.
S'attarda fra le rose,
pensando alla sua pace;
lentamente socchiude
i grandi occhi pesanti di stanchezza.
 
H. HESSE 
 
 

                                                                 

 
 
 
                                                                                               
                                                                                                                                                                                                

 

                                                                                                                                                                                                                                                           

                                                                                                                                                                                                                                                

 



First  Previous  2 to 11 of 11  Next   Last  
Reply  Message 2 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 14/09/2012 11:39

 

                                                                                      

                                                                

 

 

E così te ne vai tu pure, estate.

Di giorno in giorno più breve è la luce,

più basso il cielo.

Un'ala lunga di vento

si stende liscia su la faccia del mondo.

E’ il vento umido, molle, delle sere precoci.

Cosa più resta al vecchio cuore

che già si gonfia di pianto?

Restano le tristi dolcezze di autunno

E la luce dell’ultima sera.

 

 ♥ ♥ ♥

 

L’oro d'autunno sale giorno a giorno,

per gradini di verde

lungo il fuso del pioppo,

fino all'esile vetta. Ancora resta

lassù sospeso, un breve tempo; e intanto

l'ultimo verde cade. Poi nel bianco cielo,

come una fiamma fatua,

 
dolcemente si esala, vola via, si perde.
 
 
Diego Valeri
 
 
 
 
 
 
 
                                                      
                                                                                                                                                                                              
 
 

Reply  Message 3 of 11 on the subject 
From: Orso Tony Sent: 16/09/2012 11:41
 
 
 
 
 
SETTEMBRE 
Tony Kospan
 
Dolce tramonto dell'anno
dell'estate annunciando la fine...
 i tuoi color rossarancioni
 per bellezza fanno a gara...
con i verdazzurri della primavera.
 
Cadono con le foglie... tanti sogni...
nell'umida terra settembrina...
mentre altri però metton radici...
 
Dalle più corte giornate
un nuovo eterno ciclo di natura
prende vita
che poi al sol d'agosto rifulgerà...
 
Più fresca l'aria...
danzando con le fronde
ai consueti riti dei nostri giorni
ci riporta...
 
Dolce malinconico settembre
che ancor risenti del fuoco dell'estate...
dacci anche tu, insieme al vino,
un bel ricordo d'un sogno d'amore...
 
Rubiamo dunque tutti insieme
l'ultimo dolce raggio...di sole
da lui lasciandoci baciare...
 
E così tra rimpianti e speranze...
una fiammella di luce e di calore...
aspettando primavera accesa resterà...
sotto il tappeto d'un morbido fogliame
e nel chiuso segreto dei nostri cuori...

Reply  Message 4 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 04/10/2012 12:45

 

 
 
                                                                                 

                                                                         

 

  

                                                                                                                                                                                        
 
 
 
 

 

 
                                            
 
 
Si ripiegano i bianchi abiti estivi
e tu discendi sulla meridiana,
dolce Ottobre, e sui nidi.
Trema l'ultimo canto nelle altane

dove sole era l'ombra ed ombra il sole,
tra gli affanni sopiti.
E mentre indugia tiepida la rosa

l'amara bacca già stilla il sapore
dei sorridenti addii.
 
  Cristina Campo
 
                                                                                                                                                                                          
 
                      
 
 
 
 
                                                                                                                                                                                                                                 
 
                                                                                                                                                                                                                                              

                                                                                                                                                                                                                                                           

 


Reply  Message 5 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 22/10/2012 23:29

 

 

 

                                                                                                                                                                                           

             

 

 

 
 

 

 

 

 

                                                                                                                           

 

                                                                                                                                                       

 

 

  Ora che capovolta è la clessidra,
che l'avvenire, questo caldo sole,
già mi sorge alle spalle, con gli uccelli
ritornerò senza dolore
a Bellosguardo: là posai la gola
su verdi ghigliottine di cancelli
e di un eterno rosa
vibravano le mani, denudate di fiori.
Oscillante tra il fuoco degli uliveti,
Brillava Ottobre antico, nuovo amore.
Muta, affilavo il cuore
al taglio di impensabili aquiloni
(già prossimi, già nostri, già lontani):
aeree bare, tumuli nevosi
del mio domani giovane, del sole.
 
Cristina Campo
  
 
 
 
 
 

                                                                                                                                                                                                           

 

 

 
                                                                                                                                                                                                                                         

 

                                                                                                                                                                                                                                                          


Reply  Message 6 of 11 on the subject 
From: Orso Tony Sent: 23/10/2012 10:34
 
 
 
 
 
 
Giardino autunnale
Dino Campana
 
 
 
Al giardino spettrale al lauro muto
de le verdi ghirlande
a la terra autunnale
un ultimo saluto!
A l’aride pendici
aspre arrossate nell’estremo sole
confusa di rumori rauchi grida la lontana vita:
grida al morente sole
che insanguina le aiole.
S’intende una fanfara
che straziante sale: il fiume spare
ne le arene dorate; nel silenzio
stanno le bianche statue a capo i ponti
volte: e le cose già non sono più.
E dal fondo silenzio come un coro
tenero e grandioso
sorge ed anela in alto al mio balcone:
e in aroma d’alloro,
in aroma d’alloro acre languente,
tra le statue immortali nel tramonto
ella m’appar, presente.
 
 
 

Reply  Message 7 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 20/09/2013 14:00

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                          

                             

 

 
 

 

Ricordo com'eri l'autunno scorso.
Eri il basco grigio e il cuore quieto.
Nei tuoi occhi lottavano i bagliori del crepuscolo.
E le foglie cadevano sull'acqua della tua anima.

Aggrappata alle mie braccia come un rampicante,
le foglie raccoglievano la tua voce lenta e calma.
Falò di stupore in cui la mia sete bruciava.
Dolce giacinto azzurro curvato sulla mia anima.

Sento vagare il tuo sguardo e l'autunno è lontano:
basco grigio, voce d'uccello e cuore famigliare
dove migravano i miei desideri profondi
e cadevano i miei baci allegri come braci.

Cielo dalla nave. Campo dai colli.
Il tuo ricordo è di luce, di fumo e di stagno quieto!
Oltre i tuoi occhi ardevano i tramonti.
Foglie secche d'autunno giravano nella tua anima.
 
(Pablo Neruda)
 
 
 

 ♥ ♥ ♥

                                                                                                                                                                                     
 

                                                                                                                                                                                                                                          

 
 
 

Reply  Message 8 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 20/09/2013 14:09

 

 


 
 
 
 
Piove.
Là, dietro la finestra,
piove.
Piove sopra quel tetto rosso e spaccato,
sopra quel fieno tagliato,
sopra quei campi, piove.
Si gonfia di grigio il cielo
e il suolo è già
grondante di foglie;
si e' profumato d'autunno
il tempo che si addormenta.
...
Una ballata d'autunno,
un canto triste di malinconia,
vien dietro al giorno che va via.
Una ballata in autunno,
pregata a voce spenta,
soffiata come un lamento
che canta il vento.
...
Io ti racconterei
che sta bruciandosi
l'ultimo legno al fuoco
e poi che la mia povertà
è anche di un sorriso,
che sono sola ormai.
Ma io da sola son finita.
E ti racconterei
che i giovani son giovani
perchè non sanno mai
che no, non è la vita
la bella cosa che,
che loro gira in mente:
io questo lo so.
Magari si potesse,
del domani e del passato,
dire quello che ho sognato;
ma il tempo passa
e ti canta pian piano,
con voce sempre piu' stanca,
una ballata d'autunno.
Piove.
Là, dietro la finestra,
piove.
Piove sopra quel tetto rosso e spaccato,
sopra quel fieno tagliato,
sopra quei campi, piove.
 
(Joan Manuel Serrat - Paolo Limiti)
 
 
 

Reply  Message 9 of 11 on the subject 
From: Orso Tony Sent: 20/09/2013 14:12
 
 
Bella ripresa di questo post...
nel momento in cui stiamo lasciando davvero la stagione estiva...
per inoltrarci nelle magiche atmosfere autunnali...
 
 
 
[1072108-2-vermont-autumn.jpg]
 
 
 
CANZONE D'AUTUNNO
Paul Verlaine
 
I singhiozzi lunghi
dei violini d'autunno
mi feriscono il cuore
con languore
monotono.
Ansimante
e smorto, quando
l'ora rintocca,
io mi ricordo
dei giorni antichi
e piango;
e me ne vado
nel vento ostile
che mi trascina
di qua e di là
come la foglia
morta.
 
 
 

Reply  Message 10 of 11 on the subject 
From: haiku04 Sent: 20/09/2013 23:50

 

Già, l'Autunno è ormai alle porte..... ed è passato un altro anno....
anche lo scrivere qui in com dà la misura del tempo che
fugge via.... un po' di malinconia c'è, per me è come se con la fine
dell'estate, qualcosa finisca.... poi ci si fa l'abitudine, per forza!
 
 

Mattino d'autunno

 

Che dolcezza infantile

nella mattinata tranquilla!

C'è il sole tra le foglie gialle

e i ragni tendono fra i rami

le loro strade di seta.

 

 
 
 
(F. G. Lorca)
 

Reply  Message 11 of 11 on the subject 
From: Orso Tony Sent: 21/09/2013 17:24

 

 

E' FINITA L'ESTATE
Arsenij Tarkovskij
 
E' fuggita l'estate,
più nulla rimane.
Si sta bene al sole.
Eppur questo non basta.


Quel che poteva essere
una foglia dalle cinque punte
mi si è posata sulla mano.
Eppur questo non basta.

Ne' il bene ne' il male
sono passati invano,
tutto era chiaro e luminoso.
Eppur questo non basta.

La vita mi prendeva,
sotto l'ala mi proteggeva,
mi salvava, ero davvero fortunato.
Eppur questo non basta.

Non sono bruciate le foglie,
non si sono spezzati i rami...
Il giorno è terso come cristallo.
Eppur questo non basta.



First  Previous  2 a 11 de 11  Next   Last  
Previous subject  Next subject
 
©2024 - Gabitos - All rights reserved